I cookie ci aiutano a offrirti una navigazione migliore. Utilizzando questo sito accetti l'uso di cookie per analisi e contenuti personalizzati. Approfondisci
Chiama il numero verde gratuito Numero verde gratuito per assistenza e ricambi

A Settembre sempre aperti anche la domenica!

Smartphone in mano durante la guida: facciamo chiarezza

Posso utilizzare lo smartphone quando sono fermo al semaforo? Auricolare e viva voce, cosa prevede la legge? Cosa rischio se le forze dell'ordine mi sorprendono con lo smartphone alla guida? Proviamo a fare chiarezza

Smartphone in  mano durante la guida: facciamo chiarezza

martedì 06 giugno 2017


Lo smartphone è uno dei tanti dispositivi tecnologici che ha rivoluzionato la vita di molte persone nel corso degli ultimi anni. Basta pensare che le occasioni di utilizzo nel corso della giornata sono davvero tante: dalla ricerca di informazioni su internet fino ad arrivare ai servizi di messaggistica istantanea (come WhatsApp e Messenger) che ci consentono di restare costantemente in contatto con amici e parenti.

Si tratta, quindi, di uno strumento di indubbia utilità che può rivelarsi molto pericoloso se utilizzato in maniera impropria durante la guida. In base ad un articolo pubblicato su omniauto.it, è possibile affermare con certezza che la “confusione” degli automobilisti, in merito ai pericoli e alle sanzioni previste dalla legge per l'uso illecito dello smartphone durante la guida, è molto elevata. A tal proposito, abbiamo deciso di fare chiarezza sull'argomento.

Cosa prevede la legge “in breve”: “è consentito l'uso di apparecchi a viva voce o dotati di auricolare purché il conducente abbia adeguate capacità uditive ad entrambe le orecchie”. In altri termini, è possibile utilizzare dispositivi che, per il loro funzionamento, non richiedono l'uso delle mani. La sanzione, per gli automobilisti sorpresi a guidare con lo smartphone, è di €161 oltre alla decurtazione di 5 punti dalla patente. Qualora il conducente dovesse essere sorpreso in fragrante per due volte nel corso di un biennio, è prevista la sospensione della patente fino a 3 mesi.

Come comportarsi al semaforo: molti automobilisti si chiedono se la legge consente di utilizzare lo smartphone in auto quando si è fermi in coda al semaforo. A tal proposito non abbiamo ancora trovato riscontri ufficiali, ma possiamo riportare un piccolo passo tratto da una sentenza del Tribunale di Torino: “l’impegno di una delle mani sul telefonino incide sulla sicurezza nella circolazione del veicolo, implicando comunque un disturbo e una maggiore e minore deviazione della concentrazione alla guida del conducente. E comunque potendo implicare una situazione di possibile pericolo, per esempio un ritardo nell’azionare i sistemi di guida al momento in cui scatta il verde”.

Questo, in sintesi, quanto previsto dalla legge. A tal proposito, è doveroso sottolineare che il codice della strada è in continua evoluzione quindi tutti gli automobilisti hanno il “dovere” di aggiornarsi per non incorrere in spiacevoli sanzioni. Per quando riguarda l'uso dello smartphone durante la guida - a prescindere dalla legge - basterebbe un po di “buon senso” per evitare multe e, sopratutto, incidenti.

Archivio eventi

16/08/2018

Ford Mustang Nascar Cup: la muscle car che debutterà in Florida alla Daytona 500

Ford Mustang fa il suo ingresso nella classe regina della serie NASCAR


03/07/2018

Il Cruise Control Adattivo potrebbe essere la soluzione definitiva per le code in autostrada

Uno studio condotto in collaborazione con Vanderbilt University, ha dimostrato che una delle tecnologie disponibili sulle Ford di ultima generazione potrebbe contribuire alla diminuzione delle code in autostrada


18/06/2018

Quali sono le auto ibride più noleggiate in Italia? Ecco la risposta

Fino a pochi anni fa nessuno avrebbe mai immaginato che le auto ibride avrebbero potuto trovare un mercato favorevole in Italia. Eppure, anche nel settore del noleggio a lungo termine, gli automobilisti sembrano non disdegnare le vetture con questo tipo di alimentazione.


22/05/2018

Anche ad aprile 2018 il Noleggio a lungo termine ha registrato una crescita importante

La rivoluzione sembra ormai iniziata: il noleggio a lungo termine continua la sua scalata verso l'alto grazie anche al contributo dei privati e alla diffusione delle auto ibride ed elettriche


14/05/2018

Noleggio a lungo termine: l'Italia è divisa in due

Secondo uno studio realizzato da Quintegia, il 50% degli italiani sembrerebbe ormai interessato alla formula di noleggio a lungo termine. I dettagli della ricerca saranno presentati a Verona in occasione del Dealer Day 2018