I cookie ci aiutano a offrirti una navigazione migliore. Utilizzando questo sito accetti l'uso di cookie per analisi e contenuti personalizzati. Approfondisci
Chiama il numero verde gratuito Numero verde gratuito per assistenza e ricambi

Scopri novità Ford ed eventi Carpoint

Rimedi per il mal d'auto? Ci pensa Ford

La casa automobilistica americana sta studiando le cause del mal d'auto con l'obiettivo di trovare rimedi efficaci e costruire, in futuro, vetture che possano contribuire ad attenuare questo fenomeno

Rimedi per il mal d'auto? Ci pensa Ford

venerdì 21 aprile 2017


Secondo una ricerca condotta da Ford, sarebbero 2 su 3 le persone che soffrono di cinetosi (meglio conosciuta come mal d'auto), un disturbo che si manifesta in auto oppure su altri mezzi di trasporto durante i lunghi viaggi. Si tratta di un malessere molto fastidioso che, spesso, condiziona gli spostamenti in auto di intere famiglie, sopratutto quando si viaggia per andare in vacanza. Proprio per questo motivo, la casa dell'Ovale Blu ha deciso di studiarne le cause con l'obiettivo di raccogliere informazioni che, in futuro, potrebbero tornare utili per la progettazione delle auto.

A quanto pare, sarebbero sopratutto ragazzi e bambini a soffrire di questo disturbo: le cause sono legate maggiormente all'uso di smartphone e tablet durante gli spostamenti in auto. Le nuove generazioni, difatti, sono più inclini all'uso di questi device e, quando sono seduti sul sedile posteriore, tendono a distrarsi facilmente con dispositivi mobile. Per i soggetti più sensibili, bastano solo 10 minuti di lettura o gioco per iniziare ad avvertire i primi sintomi che si manifestano con sbadigli e sudorazione.

"Il mal d’auto può trasformare un piacevole viaggio di famiglia in un vero e proprio incubo, con mamma o papà intenti a guardare nervosamente i passeggeri dei sedili posteriori, temendo il peggio”, ha dichiarato Eike Schmidt, Research Engineer, Ford Research and Innovation Center, Aachen, Germania. “Il comfort è un aspetto fondamentale da tenere in considerazione durante lo sviluppo delle automobili del futuro e desideriamo fare tutto il possibile per ridurre al minimo il disturbo da movimento”.

Ford sta conducendo questa ricerca in collaborazione con un team di esperti di cinetosi. In attesa dei risultati, elenchiamo, di seguito, una serie di consigli che possono essere utili per le famiglie che, con l'arrivo dell'estate, si concederanno qualche weekend fuori porta affrontando viaggi più o meno lunghi:
 
  • Il guidatore dovrebbe evitare brusche frenate, improvvise accelerazioni e buche
  • Il passeggero più sensibile al mal d'auto dovrebbe sedere sul sedile anteriore
  • La posizione centrale del divano posteriore offre una maggiore visibilità della strada e dovrebbe essere occupata dal passeggero più sensibile alla cinetosi
  • Durante il viaggio i passeggeri dovrebbero evitare di utilizzare smartphone e tablet per un periodo di tempo prolungato
  • I passeggeri che presentano sintomi da mal d'auto, dovrebbero essere distratti (ad esempio cantando)
  • La testa dovrebbe essere mantenuta il più eretta possibile
  • Il climatizzatore dovrebbe essere attivo per mantenere in circolo aria sempre fresca
  • Le bibite gassate sono preferibili a quelle non gassate

Archivio eventi

21/04/2017

Rimedi per il mal d'auto? Ci pensa Ford

La casa automobilistica americana sta studiando le cause del mal d'auto con l'obiettivo di trovare rimedi efficaci e costruire, in futuro, vetture che possano contribuire ad attenuare questo fenomeno


12/04/2017

Una Ford ibrida “a prova di inseguimento” in dotazione alla polizia americana

Tra pochi mesi Ford consegnerà le prime flotte alla polizia di New York e Los Angeles: questo progetto conferma la volontà dell'Ovale Blu di “elettrificare” i suoi modelli che, tra non molto, arriveranno anche in Europa


06/04/2017

I migliori tecnici del mese di marzo 2017

Anche per il mese di marzo 2017 la direzione del gruppo Carpoint ha deciso di premiare tre tecnici delle officine che si sono particolarmente distinti per impegno e professionalità. Scopriamo chi sono:


28/03/2017

29 anni di Ford: intervista a Giovanni Bevilacqua

In ogni azienda che si rispetti ci sono delle persone insostituibili che, al di là del ruolo e delle mansioni ricoperte, si distinguono per la loro personalità e per quella capacità di trasmettere ottimismo anche nei momenti più intensi di una giornata lavorativa. Una di queste persone è Giovanni Bevilacqua, approdato in Carpoint negli anni 90


21/03/2017

Sei motivi per scegliere l'usato Ford Approved

Pochi mesi fa, l'Ovale Blu ha introdotto un nuovo processo di gestione e certificazione dell'usato, che prende il nome di "Ford Approved". Si tratta di un progetto volto ad attestare l'intero "ciclo di vita" delle vetture, con l'obiettivo di garantire ai clienti un usato di qualità che duri nel tempo. Di seguito, elenchiamo sei motivi per scegliere l'usato Ford Approved in Carpoint